Le Saline di Cervia di Giancarlo Montico

Sono un fotoamatore, e il vissuto fotografico mi permette di assorbirne la soddisfazione, evitandomi la preoccupazione di doverci sbarcare il lunario.
Ovviamente tanto di cappello a coloro che con molta difficoltà e professionalità hanno scelto di fare della fotografia un lavoro con cui crescere figli e farsi una pensione.
A differenza dei grandi fotografi professionisti che partono per una spedizione fotografica ben consapevoli delle aree da visitare e delle probabili catture, per me è tutto incognito.
Vado nei posti senza sapere cosa troverò, e se troverò qualcosa.
In questa prima esperienza di scrittura fotografica voglio parlarvi delle Saline di Cervia.
E’ un’area localizzata nei pressi della città di Cervia (FC) ed è la parte più meridionale del Parco Nazionale del Delta del Po.
L’ho scelta per provare il mio ultimo acquisto, lo zoom AF-S NIKKOR 200–500MM F/5.6E ED VR(http://www.nikon.it/it_IT/product/nikkor-lenses/auto- focus-lenses/fx/af- s-nikkor-200–500mm-f- 5-6e- ed-vr).
L’acquisto è stato quasi obbligato per avere una lente meno ingombrante e pesante del favoloso teleobiettivo Nikkor 500MM F/4.0 AI-P a fuoco manuale.
In questa maniera riuscirò a portare tutta l’attrezzatura fotografica nello zaino durante i viaggi aerei quando andrò in vacanza.
Nelle saline di Cervia c’è una comunità stanziale di fenicotteri, aironi, garzette, e degli immancabili cormorani oltre che una discreta quantità di specie migratorie.
Nella mappa potete vedere dove è localizzata la zona con 5 posti dove mi sono fermato.
mappaVenendo da sud sulla SS-16 Adriatica si incontra il centro informativo del parco (5), dove si possono prenotare visite alle zone interne delle saline. Nella visite guidate non è possibile fermarsi nei capanni e in genere si viaggia in barca. Quindi non essendo la mia finalità quella di fare un giro in barca ma di fare foto, mi sono rimesso in auto per trovare un posto dove fermarmi per avvistare qualche volatile.
Mi sono fermato nel piazzale antistante la direzione delle saline (1) e traversata la strada ho visto questo Cavaliere d’Italia ad una certa distanza.
Foto scattata con 500mm @ 5.6 – ISO 400 1/1250 sec
cavaliereNon è che sia un granchè ma è la prima foto fatta con questo zoom e ci sono affezionato.
Mentre tornavo alla macchina per spostarmi mi sono voltato indietro e vedo un airone che probabilmente si è avvicinato ad un nido e il padrone si è arrabbiato!!
giancarlo-montico-3Altro spettacolo è stato un gabbiano che stava sul palo a guardarmi come se fosse una sentinella a vietarmi di entrare nella zona parco! (2)

giancarlo-montico-4Mi sposto ancora più in la, prendendo sulla sinistra la SP-6 che attraversa le saline nella speranza di vedere i fenicotteri a distanza ravvicinata.
La prima sosta poco dopo il bivio (3) ed ecco i fenicotteri al centro del lago.
Non sono affatto vicini e pure avendo un 500MM non è semplice scattare.
Per altro sono controluce.

giancarlo-montico-5500mm @ 5.6 ISO-400 1/800 sec. Faccio il crop in post produzione per avere da una foto scialba qualcosa di migliore.

giancarlo-montico-6giancarlo-montico-7

E’ il tramonto e le zanzare iniziano a farsi non solo vedere ma anche a pungere.
E sono miliardi!!
Mi fermo appena più avanti (5) per fare degli ultimi scatti prima che le zanzare mi uccidano.

giancarlo-montico-8giancarlo-montico-9

Non ho avuto fortuna oggi e quello che ha come potenziale questo obiettivo non sono riuscito a farlo emergere.
E’ così, per il fotoamatore, speriamo che nelle prossime volte le cose vadano meglio.

Giancarlo Montico

 

 

Share