Come fotografare un fulmine

Ciao a tutti, sono Egidio Amelio appassionato di foto dall’era del rullino fotografico.

Come primo foto tutorial ho deciso di occuparmi di uno scatto molto ambito da ogni fotoamatore:

Riuscire ad immortalare qualche fulmine durante una tempesta.

E’ convinzione di alcuni che questa foto è eseguita riuscendo a cogliere proprio l’attimo propizio.

So che per molti starò dicendo cose scontate e già conosciute, ma spero di coinvolgere soprattutto neofiti dando qualche piccola dritta per eseguire questo tipo di fotografia sempre di grande impatto visivo.

Innanzitutto è ovviamente necessario che sia in corso una bella tempesta di fulmini.

Bisogna con un po’ di intuito e con un po’ di fortuna orientare la fotocamera verso la zona dove cadono con più frequenza i fulmini.

Passiamo alla parte puramente più tecnica dello scatto.

Armiamoci di un buon treppiedi e come detto prima puntiamo l’obiettivo dove vediamo cadere più frequentemente i fulmini.

Come impostazioni, diaframma quanto più possibile aperto, iso variabile tra 400 e 1600 tempi variabili tra 15 e 30 secondi.

Certo, sicuramente ci vorrà tanta pazienza e più di qualche scatto, ma sicuramente riuscirete a portare a casa uno scatto ambito da qualsiasi tipo di fotografo sia amatoriale che professionista.

Vi consiglio di usare una buona scheda di memoria, che sia in grado di “scrivere” abbastanza velocemente il file, diversamente infatti, potreste ritrovarvi con molto disappunto a vedere cadere fulmini mentre la vostra fotocamera risulta occupata a scrivere la foto appena scattata…

Un saluto a tutti i lettori, Egidio Amelio

Fulmine 1 di Egidio AmelioFulmine 2 di Egidio Amelio

Share